Abbi fiducia nelle tue capacità.

Il vero salto di qualità la mia attività l’ha fatto solo dopo che l’aveva fatto la mia mente. Solo dal momento in cui mi sono permessa di considerarmi davvero una imprenditrice – e non qualcuno che ci si era ritrovato per caso, nel mio ruolo – le cose hanno iniziato davvero a muoversi nel verso giusto. E no, non credo che sia Destino o fortuna. 

Qualche giorno fa mi è capitato di ascoltare questo episodio del podcast Online Marketing Made Easy di Amy Porterfield. Viene intervistata Lisa Bilyeu, il cui nome, forse, per te ora non significa granché – io non l’avevo mai sentita nominare; beh, la signora, insieme al marito Tom, ha fondato una società che nel giro di pochissimi anni è arrivata a fatturare cifre da capogiro.

È chiaro che mi crederai, quindi, se ti dico che ascoltare questo episodio del podcast è stato molto interessante (è in inglese, ma ti consiglio di provarci). Amy e Lisa discutono di molti aspetti, tutti importanti. Ma la frase che mi è rimasta fissa in testa è una: you have to believe you can do it.

You have to believe you can do it.

Amy Porterflield ha chiesto alla sua intervistata: “Come hai fatto a mentenere la lucidità per tutto il tempo? Come hai fatto a superare i momenti difficili? Le crisi? Come hai fatto a superare le difficoltà”? E Lisa ha risposto “So che può sembrare banale, so che può sembrare una frase fatta; ma la verità è che devi aver fiducia in te stessa; devi essere tu, per prima, a credere che ce la puoi fare.”.

Questo è il genere di considerazioni che mi rimangono incastrate sotto la pelle, dietro gli occhi; è il genere di affermazioni che mi ronzano nelle orecchie per giorni. Questo è il motivo per cui ho scelto Fiducia come parola di questo mio 2020; e non fiducia nel Destino, nelle occasioni, negli altri – ma nelle mie capacità e, soprattutto, nella mia voglia matta di arrivare là dove mi sono posta l’obiettivo.

Qualcosa di molto simile all’affermazione di Lisa Bilyeu l’ho sentito dire, qualche mese fa, dalla mia Soulful Mentor Giada Carta. Con Giada ho fatto un percorso di formazione lungo sette mesi, che mi ha rivoltata come un calzino e dato le basi e le competenze da cui sono ri-partita per creare la mia attività così come è oggi. Una volta, Giada ha detto: “Quello che è più importante che io vi trasmetta non sono le nozioni, non sono i consigli tecnici; quello che più vi serve è sapere quale è il segreto del mio successo perché può esserlo anche per il vostro: io ho sempre creduto che ce la potevo fare, e che dipendeva solo da me”.

Ce la puoi fare, ma prima di tutto devi crederci.

Io so che questo è vero, perché lo percepisco: è nelle giornate in cui ci credo veramente che faccio i passi in avanti più lunghi, che sono più creativa, che sono al massimo delle mie energie. Al contrario, in quei giorni in cui mi lascio condizionare dalla negatività sono impacciata, rinunciataria, spenta.

Non ho nessuna prova migliore di questa per dimostrarti che è vero, che la fiducia che hai nelle tue capacità è sul serio la tua migliore risorsa e quella su cui devi investire più energie. Non ho grafici, non ho dati, non ho storie migliori da raccontarti se non la mia.

Ma spero che mi crederai. E, ancor di più, che crederai alle tue forze.