Fai la lista dei tuoi Brand Touchpoint (+ template in regalo)

Una relazione è costituita da una lunga serie di incontri. Da quelli fugaci, casuali, veloci; a quelli approfonditi, curiosi, intensi. Anche la relazione fra un Brand e i Clienti: e quegli incontri sono ciò che in gergo chiamiamo Brand Touchpoints, o Punti di Contatto. Vuoi fare colpo sul tuo Cliente? Allora presentati bene ad ogni appuntamento.

Mi piace un sacco usare la metafora degli appuntamenti per spiegarti cosa sono i Touchpoints perché credo sul serio che sia importante considerare il rapporto con i tuoi Clienti una relazione. Perché è di questo che si tratta; anche se per tutta la vita ci hanno insegnato che nel business dobbiamo essere cinici e disincantati io sono arrivata credere nell’esatto contrario. Un po’ come è scritto nella sinossi di Business in Love di Alice Alessandri e Alberto Aleo: “Le aziende e i professionisti riescono ad ottenere e mantenere il successo solo quando sono in grado di portare la relazione con i loro clienti su un livello nuovo, più elevato. A legarli è una condizione del tutto simile all’innamoramento, che per essere ottenuta necessita di modelli organizzativi e approcci di marketing non più basati sulla metafora della guerra, e sulla retorica del “comando e controllo” che ad essa si lega, bensì sull’amore.

Che cos’è, quindi, un Brand Touchpoint?

Semplicissimo: è quel luogo – reale o virtuale – dove il tuo Brand incontra un Cliente o un Prospect (cioè, un possibile futuro Cliente). Si tratta di quelle occasioni – tutte quelle occasioni – che possono influenzare l’idea che il tuo interlocutore si fa di te.

Ti ricordi? Abbiamo detto che un Brand non è altro che la reputazione che ti conquisti; è quello che pensano della tua attività e in buona parte dipende da te, da come ti presenti e posizioni. Ma, in parte, dipende dal destinatario del tuo messaggio: ecco perché devi sempre sforzarti di essere coerente, comprensibile e di sfruttare ogni opportunità per ribadire chi sei.

I trucchi per sfruttare bene i Touchpoints sono, di base, tre.

• Al di là del contenuto specifico devi sempre cercare di trasmettere la tua Missione: anche se stai parlando di come organizzi l’agenda o dello sconto su un prodotto in particolare devi sempre chiederti se stai comunicando – fra le righe – la mission del tuo Brand; questa traspare quando ti rivolgi al tuo pubblico, quando trasmetti un’emozione, quando racconti la storia che c’è dietro una tua decisione di business.

• Devi scoprire quale è la tua identità, e parlare sempre come te. Fà conto che un Brand sia un po’ come un personaggio di una serie TV; non voglio dire che deve essere un “carattere” da finzione perché più saprai essere trasparente e meglio sarà per la tua attività. Ma pensa a quanto è strano quando un personaggio inizia a parlare come non ha mai fatto, usare termini che non ha mai usato e un Tono di Voce inedito. Dà fastidio, vero? Esatto, e lo stesso vale per un Brand che comunica alla sua Audience.

• Indossa la stessa divisa per farti riconoscere: in breve, costruisciti una immagine e sfruttala ogni volta che puoi. Anzi, meglio ancora: sempre. Seleziona i tuoi colori, i tuoi font e disegnati un Logo; già solo con questi tre elementi sarai in grado di produrre una quantità infinita di strumenti – post su Facebook, Storie su Instagram, un Sito Web, dei biglietti di visita… – che basterà uno sguardo per associare a te e alla tua attività.

Quali sono i tuoi Touchpoints?

Ecco, questo è importante: è chiaro che per sfruttare ogni Punto di Contatto devi sapere con precisione quali sono e dove si trovano. Alcuni sono facili facili da trovare, perché ce li hai sott’occhio tutti i giorni e sono belli “ingombranti”.

Di sicuro mi saprai elencare subito il Sito Web, i canali Social, la vetrina del tuo Punto Vendita… ma ci sono alcuni strumenti a cui, ne sono sicura, non penseresti.

Ad esempio la Fattura: che ne dici di personalizzarla con i tuoi colori e il tuo Logo? E le email? Ce l’hai messa una bella firma in linea col tuo stile? Potresti ideare un regalino di ringraziamento da offrire ai Clienti che ti scelgono e far sì che si riferisca alla tua Brand Mission. Eccetera, eccetera…

Insomma, la prima cosa che vuoi fare per sfruttare ogni Brand Touchpoint è elencarli. Come? Beh, ma col fantastico template che ti regalo io, ovviamente! Scaricalo subito dal modulo qui sotto e… buon lavoro!