Non devi piacere a tutti.

Come individui, sappiamo benissimo che le relazioni – quelle davvero speciali – sono rare e preziose. Abbiamo tanti e amici, ma non tutti loro sono per noi confidenti; ancora meno spesso ci sentiamo innamorati. È naturale. Allora perché ci viene così difficile capire che anche per un Brand funziona allo stesso modo?

Lo capisco, eh. Non è che non lo capisco.

E, soprattutto, all’inizio della mia carriera come freelance ho compiuto proprio lo stesso errore. Sono anche meno giustificabile di altri, perché alle mie spalle avevo già esperienze lavorative nel campo del marketing e dell’advertising.

Lavoravo in una Agenzia di comunicazione, il mio lavoro era creare campagne pubblicitarie ed io ero la prima a lamentarmi con gli account quando ci veniva affidato un lavoro con un target troppo generico. “Gente, come facciamo a comunicare bene se non sappiamo a chi stiamo parlando?

Eppure, nonostante questo, quando ho aperto la Partita Iva il mio pensiero, più o meno inconsapevole, è stato che più fossi riuscita ad essere generica nel mio messaggio, più clienti avrei attirato. Ovviamente non funziona affatto così. In quel modo, il messaggio che lanciavo nel mondo era: gente, non mi importa niente di voi, ho solo bisogno di un po’ di soldi a fine mese.

Quando ho capito che le cose dovevano cambiare.

Ero in attività come freelance da circa sei mesi e stavo accumulando un gran numero di ansie, notti insonni a pensare a come scendeva il saldo del mio conto in banca e giornate lunghissime davanti al pc, per terminare lavori che mi prosciugavano le energie e l’anima.

Mi riconosco il merito di essermene accorta, e di aver voluto interrompere questo flusso. Sapevo che la responsabilità era mia, che avrei dovuto fare io stessa il passo più difficile: decidere di cambiare. Ma non per questo dovevo sbrigarmela del tutto da sola: infatti ho chiesto aiuto, mi sono rivolta alla mia Soulful Mentor Giada Carta, ho seguito il suo percorso di sette mesi – alla fine dei quali sono uscita con un business e una mentalità rivoluzionati.

Devi capire chi è il tuo Cliente Ideale, e il resto viene da se.

Di sicuro, uno dei passi in avanti più importanti che Giada mi ha fatto fare è stato capire con chi volevo lavorare, veramente. Quali progetti mi rendevano più orgogliosa? Che tipo di persone mi entusiasmava avere attorno? Quale relazione di lavoro mi faceva sentire arricchita? E, infine, le risposte a queste domande cosa mi facevano capire di me stessa e della strada che volevo prendere con la mia attività?

Dal momento in cui ho stabilito questi punti, e soprattutto da quanto ho studiato e messo nero su bianco il profilo del mio Cliente Ideale, ho riscontrato come tutte le altre attività per la gestione del mio business mi riuscissero più facili. Gli articoli per il blog mi venivano meglio; riempire di contenuti i Social Media era diventato meno faticoso; studiare nuovi prodotti e servizi era un sacco più divertente. Perché? Perché avevo capito che dovevo indirizzarmi verso ciò che davvero desideravo fare, e perché ogni volta che lavoravo ad una di queste cose avevo ben chiaro in testa per chi lo stavo facendo.

Te lo assicuro: avere in testa il tuo Cliente Ideale e convincerti che è solo quella la persona a cui il tuo Brand deve piacere è una rivoluzione.

Filo Rosso: il percorso gratuito migliorare la Relazione con il tuo Cliente Ideale.

Ok, ma nella pratica? Dove si trova ‘sto Cliente Ideale? Come si fa a conoscerlo? Punto il dito su una pagina a caso delle Pagine Gialle?

No, certo che no. È un percorso delicato, importante. E ti dirò di più: una volta che hai capito chi è, il tuo Cliente Ideale, devi anche imparare ad averci a che fare, parlargli, intrecciare una relazione e mantenerla.

Per tua fortuna, qui posso aiutarti io! Ho creato un percorso gratuito via mail, che partirà il 18 maggio e ti aiuterà proprio a migliorare la Relazione fra il tuo Brand e il Cliente. Questo percorso si chiama Filo Rosso: mi sono lasciata ispirare da una leggenda giapponese, secondo la quale ognuno di noi nasce con un sottilissimo filo annodato ad un dito, invisibile, che ci lega alla nostra anima gemella. Ecco: con queste email io voglio aiutarti a seguire quel filo fino ad arrivare a incontrare l’anima gemella del tuo Brand.

Vuoi partecipare? Ma allora iscriviti subito compilando questo modulo